Archivi del mese: maggio 2013

Il bubbone

E il bubbone è scoppiato. I risultati incredibili di “EditoriaInvisibile” non potevano lasciare indifferenti. Hanno colpito nel segno, a quanto pare. Oggi è uscita questa notizia sull’Unità,  Affari Italiani e Bibliocartina. Editoria, tornerai bella e splendida come ti abbiamo sempre sognata? Annunci

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

Storie di ordinarie traduzioni

Quando alla 1,33 di notte, leggendo “cupboards“, ti domandi come facciano delle tazze a contenere tutta quella roba, è ora di smettere di lavorare e di andare a dormire. Al mattino, tazze e credenze tornano sempre tutte al loro posto.

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , | 2 commenti

Il potere delle parole

Faccio questo mestiere da quasi dieci anni e più passa il tempo più mi rendo conto quale potere enorme hanno le parole, nel bene e nel male: vanno scelte con oculatezza, scritte con coscienza, inserite nei contesti giusti con attenzione, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato | Lascia un commento

Trentotto

Secondo l’inchiesta di EditoriaInvisibile, per la disperazione i precari dell’editoria, in genere, a quarant’anni abbandonano il settore e il loro sogno in cerca di un “lavoro serio“. Oggi è il mio compleanno. Compio trentotto anni. All’editoria ne concedo ancora due. Forse. … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato | Lascia un commento

EditoriaInvisibile: il giorno dopo

Ieri sono stata alla presentazione EditoriaInvisibile: dall’inchiesta alla proposta presso la Camera del lavoro di Milano. Finalmente. E lo dico perché erano settimane che facevo incubi. Sognavo di continuo di arrivare in una sala praticamente vuota, un deserto che avrebbe rispecchiato … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Editoria Invisibile: dall’inchiesta alla proposta

Alcuni mesi fa l’Ires, in collaborazione con Rerepre e Strade, ha messo online un questionario intitolato “Editoria Invisibile” che i lavoratori dell’editoria potevano compilare anonimamente per far emergere una realtà mantenuta da sempre sotto silenzio. Sotto silenzio perché l’editoria stessa, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , | 1 commento