Editoria Invisibile: dall’inchiesta alla proposta

Editoria Invisibile 13 maggio

Alcuni mesi fa l’Ires, in collaborazione con Rerepre e Strade, ha messo online un questionario intitolato “Editoria Invisibile” che i lavoratori dell’editoria potevano compilare anonimamente per far emergere una realtà mantenuta da sempre sotto silenzio.
Sotto silenzio perché l’editoria stessa, che dovrebbe essere primario veicolo di diffusione della cultura, se ne vergognava (e se ne deve vergognare oggi più che mai) e temeva se ne venisse a conoscenza facendole perdere la sua aurea di meraviglia e di eticità.

Ebbene, a quel questionario hanno risposto oltre mille lavoratori permettendo all’Ires di fotografare il fenomeno e da lì provare a trovare qualche soluzione.

Il 13 maggio, alla Camera del Lavoro di Milano, ore 14, si illustreranno i risultati dell’inchiesta e in previsione dell’imminente rinnovo del contratto nazionale dei grafici editoriali (da cui i precari sono ovviamente sempre rimasti fuori come entità inesistenti e prive di tutele) si ragionerà sulla proposta che CGIL intende portare al tavolo della contrattazione.

In un periodo di mattanza dei lavoratori/collaboratori editoriali, speriamo si possa ancora salvare qualcosa.
Speriamo che non ci si prepari a chiudere in qualche modo la stalla quando ormai i buoi son quasi tutti fuori.

Non delegate.
Trovate il modo di esserci.

Annunci

Informazioni su denisocka

La vita dura (ma non troppo) del collaboratore esterno (ma non troppo)
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Editoria Invisibile: dall’inchiesta alla proposta

  1. MartyKite ha detto:

    L’ha ribloggato su Scrivi e bastae ha commentato:
    Non potrei aggiungere altro alla cosa, quindi mi limito a condividere la questione, che mi sembra tanto importante quanto poco sentita – nel senso di attenzioni che le dovrebbero essere dovute.
    Essendo di fuori Milano e lavorando altrove ancora, credo che avrò qualche problema a partecipare, ma ci proverò di certo.
    In ogn caso, condivido.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...