Professione traduttore

Mi sono domandata spesso se la sovraesposizione portasse più vantaggi o svantaggi.
Almeno in editoria, dove si ha sempre più spesso l’impressione che meno rompi, più stai lì buona e quieta, meglio stai.

Eppure ogni volta che me lo chiedono accetto, per rispetto delle persone che fra tanti bravi colleghi scelgono me, convinte che forse, nonostante tutto, io abbia ancora qualcosa da dire.

Jessica Malfatto, Digital PR di Jobyourlife, mi ha intervistata qui:

Professione traduttore: cosa c’è dietro le quinte?

Buona lettura.

Annunci

Informazioni su denisocka

La vita dura (ma non troppo) del collaboratore esterno (ma non troppo)
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...