Riemergo dalla depressione acuta (di cui presto spero di poter parlare) per segnalarvi, ebbene sì, un’intervista alla sottoscritta. Buona lettura!

Angolo Lettura

“I do love translating: it is the pure pleasure of writing without the misery of inventing.” Così Nancy Mitford, scrittrice britannica, definiva l’atto del tradurre. La scrittura è posta al centro: lo stile, il fascino di scoprire cosa vuole comunicare l’autore, la capacità di rendere il vero significato di un testo, senza perdere nessuna sfumatura. Oggi il mestiere del traduttore editoriale non sembra essere riconosciuto come dovrebbe, ma certo è che questa figura professionale rimane imprescindibile nel panorama editoriale e il suo valore merita senza dubbio il giusto riconoscimento.

Ma cosa significa davvero essere un traduttore o una traduttrice editoriale? Ce lo spiega Denise Silvestri, professionista che ha collaborato con le più conosciute case editrici italiane, come Mondadori, Piemme, Salani, Rizzoli e Guanda.

  • Denise, partiamo dall’inizio. Cosa ti ha spinto a fare questo mestiere e da dove hai cominciato? Qual è stato il tuo percorso formativo e professionale?

In realtà…

View original post 849 altre parole

Annunci

Informazioni su denisocka

La vita dura (ma non troppo) del collaboratore esterno (ma non troppo)
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

3 risposte a

  1. “Da revisore e redattrice, invece, negli anni mi sono accorta che più un traduttore bravo (e lo stesso discorso vale anche per gli altri addetti ai lavori) viene tenuto in considerazione, pagato il giusto, fatto lavorare con serenità e in tempi umani, minori sono poi gli inconveniente nelle altre fasi di lavorazione e il risultato finale che si raggiunge è di tutto rispetto, per il libro, per i lettori, per tutti, con un risparmio anche per l’editore.”
    Parole sante, Denise. Chissà se e quando lo capiranno?
    In bocca a lupo per la tua ricerca!

  2. denisocka ha detto:

    Eh, Silvia, temo non lo capiranno mai… Stanno succedendo cose che voi umani… se solo questo blog fosse anonimo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...