Una voce sulla precarietà in editoria anche a Mantova

La mitica, super intelligente e, diciamolo, pure bellissima Alessia Ballinari a Mantova il 6 settembre a parlare, fra l’altro, di precarietà in editoria con l’economista Andrea Fumagalli!!!
Cito dalla pagina FB del Festival di Letteratura:

Giovedì 6 settembre, ore 10 al chiostro del museo diocesano l’economista Andrea Fumagalli incontra Alessia Ballinari (attivista di San Precario) si confronteranno “sull’impatto della precarietà lavorativa sull’economia italiana e sulle possibili ricette per sciogliere il nodo, senza necessariamente ricorrere a ceri devozionali al santo di turno.”

Di precarietà se ne parla ormai da qualche anno, tanto da trasformarla in un tema portante della creatività giovanile contemporanea. Spesso però, della precarietà si sa poco, e se ne sottovalutano gli effetti sulla vita di chi la subisce ogni giorno, per anni.

Non è da escludere che ci sia qualcosa di buono nella flessibilità, ma la precarietà porta almeno due effetti collaterali: il primo è l’assenza di prospettive per il futuro, il secondo è la mancanza di certezze nel presente. Due cose che, alla lunga, ti prendono per sfinimento.”

Ecco, come dicevo, si affronterà anche il tema della precarietà in editoria, vista l’occasione di tipo letterario, e già la presenza di Fumagalli varrebbe l’ascolto. Poi c’è Alessia, che dire di più?
Se siete a Mantova, andate, andate, andate.

Annunci

Informazioni su denisocka

La vita dura (ma non troppo) del collaboratore esterno (ma non troppo)
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...