Di Lipperini in Lipperini

Una collega traduttrice, Flavia Vendittelli, mi ricorda anche di QUESTO POST di Loredana Lipperini sul lavoro del traduttore editoriale scritto diversi anni fa.

L’ho riletto e lo considero una finestra sconsolante, cruda, imperdibile e ancora attuale sul mondo finto-dorato dell’editoria.
Anche perché quando si vive questa condizione difficile sulla propria pelle doppiamente, sia da redattrice sia da traduttrice, l’amarezza, appunto, è doppia.

L’editoria è questo, purtroppo.
C’è chi ha il coraggio di dirlo, chi preferisce tacere.
Ennesimo applauso a Loredana Lipperini.

Annunci

Informazioni su denisocka

La vita dura (ma non troppo) del collaboratore esterno (ma non troppo)
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...