Faccio outing, ovvero i conti della serva


Che poi io, mica mi ricordo mai la differenza fra “fare outing” e… e… com’è l’altro modo?
Be’, insomma, proprio mentre mi accade la cosa di cui vorrei parlare qui, su faccialibro comincia a circolare il link del post “Precari della cultura: urge corso di autodifesa” sul blog di Dario De Marco.

I commenti cominciano a fioccare, partecipo anch’io e chiarisco subito che sono tra quelli che in editoria fa di tutto per non svendersi.
Poi però mi fermo un attimo a pensare… ho rimandato ieri di scrivere un post sul blog perché l’altro ieri mi è arrivato un lavoro urgente. Me lo pagheranno come urgente? No. Ho provato a chiederlo? . Niente da fare? Niente. Hai rinunciato al lavoro? No. Era pagato il giusto? No.
Perché allora alla fine hai accettato?

Ora vi spiego. Trattasi di lettura dal russo.
Non tutti sanno che il lavoro di lettura da lingua straniera è uno di quelli più ricercati in editoria.
Come mai? Perché ci vogliono velocità nella lettura, competenze linguistiche e letterarie, conoscenza del mercato editoriale.

Eppure è il peggio pagato.
Come mai? Perché è tanto il tempo che si perde, fra leggere il libro in lingua straniera (e, a meno che uno non è bilingue, il tempo ci vuole), pescare qualche recensione, farsi un’opinione e stendere una scheda di lettura chiara, e non con tutti i libri che vengono proposti alla CE, la CE spenderebbe un patrimonio se pagasse tutti il giusto.
Ed ecco che interviene il solito meraviglioso meccanismo del “Io faccio questo nella speranza che poi mi arrivi quell’altro“, e per quell’altro di solito il traduttore intende la traduzione del suddetto libro nel caso in cui i diritti vengano acquistati, o di un altro libro alla prima occasione. Nel mio caso, anche la revisione o solo le bozze.

Così ho accettato, spinta anche dal fatto che quando sei precaria non accettare viene considerato uno sgarbo tremendo. Tempo fa, per esempio, dopo qualche piccolo screzio sulle tariffe con una CE per cui traducevo tanto, il rifiuto di una lettura per ingolfamento di lavori ha segnato definitivamente la fine della nostra collaborazione che durava da anni. In editoria sei utile, ma mai indispensabile. C’è sempre qualcun altro che quel lavoro lo farà dopo di te… o almeno tu avrai sempre la sensazione e la paura che sia così.

Eppure, ora che la lettura è quasi finita, che sono due sere che leggo fin dopo mezzanotte con il pupo addormentato accanto, vorrei fermarmi a riflettere meglio su cosa io e i colleghi accettiamo.
Facciamo i conti della serva, che così è più chiaro.

Non sono una lettrice velocissima, lo ammetto. All’ora in italiano leggerò, quanto?, una sessantina di pagine in media. In inglese, una lingua piuttosto agibile, facciamo una trentina. Dal russo, diciamo venti all’ora?
Prendiamo un libro di 350 pagine dal russo. Una lettura va da 50 a 100 euro circa, in base alla casa editrice. Mettiamo 100 euro. 350 pagine diviso 20 = 17,5 ore. Per stendere una scheda, da mezz’ora a un’ora perché io sono una saetta in queste cose. Quindi, quanto in totale? 18 ore per questo lavoro? Ma senza fermarsi manco a prendere un caffè… 100 euro LORDE diviso 18 ore = TATATATA! 5,50 LORDE all’ora.

Bene, domani vado a fare le pulizie in nero.

Annunci

Informazioni su denisocka

La vita dura (ma non troppo) del collaboratore esterno (ma non troppo)
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a Faccio outing, ovvero i conti della serva

  1. Giusi Meister ha detto:

    Grazie per questo tuo blog, Denisocka carissima!

  2. denisocka ha detto:

    Mi dicono dalla regia (diciamo almeno due o tre colleghi per volta) che si dice “Coming out”! Faccio “coming out”… non mi sta in testa, non mi sta in testa…

  3. Dario De Marco ha detto:

    mai frase fatta fu più azzeccata… 😦
    ieri sul mio fb a commento del suddetto post (grazie) un mio amico/collega ha scritto che lui non si scandalizza di fare pezzi pagati 25, e che considera la sua ora di lavoro valere 10 euro. gli ho risposto che “anche io non considero una mia ora di lavoro più di 8-10 euro, il problema è che in questi casi è un po’ difficile quantificare le ore-lavorate: l’ultima recensione che ho scritto ci ho messo 50 minuti, ma il libro per leggerlo? 4-5 ore sparse durante la settimana precedente. e il tempo per farmela commissionare? per selezionare le nuove uscite cercando qualcosa di decente, per mettere giù la mail di proposta in maniera accattivante che poi viene bocciata, per andare in redazione di persona a 800km da casa perché solo così prendono qualche libro e me lo danno…”
    (e comunque anche io mi scordo sempre la differenza tra outing e coming out)

  4. prandino ha detto:

    Diciamo che se arrivo io a spifferare senza il tuo permesso: «Denisocka fa le letture per 5.50 l’ora», quello è un outing, se sei tu a raccontarlo è un coming out (da “coming out of the closet”).
    E comunque è uno di quei casi in cui i numeri valgono più di mille parole. Grazie allora per il tuo coming out 😉

  5. Francesca ha detto:

    Una nota CE milanese con la quale collaboravo fino a due mesi fa, mi corrispondeva 35 euro lordi a lettura (romanzi in inglese, con un numero di pagine raramente inferiore alle 300).
    Dopo cinque anni, sto pensando di abbandonare il campo for good.

    • denisocka ha detto:

      Ecco, vedi, Francesca, è il solito problema. Ti avvicini a questo mondo piena di speranze, stringi i denti, ma poi arrivi a un certo punto che non ce la fai più… cominci a pensare di lasciare, ti guardi intorno in cerca di maggiore dignità… ne ho conosciuti tantissimi che hanno abbandonato il campo… Io stringo i denti, per ora, soprattutto perché, per fortuna, ora mi sento sempre meno sola. Cerca altri colleghi da cui trovare sostegno, mi raccomando. C’è Rerepre, non dimenticarlo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...