Il picco

Una si alza la mattina e pensa che sarà una giornata come tutte le altre.
Invece, basta un articolo come questo per cambiare tutto.
O forse niente.

Ebbene sì, al blog della vostra cara Denisocka è stato dedicato un articolo sul “Venerdì” di “Repubblica”.

Un blog nato per non impazzire inghiottita dalle assurdità di un lavoro fintamente dorato è giunto come il messaggio in una bottiglia attraverso il mare di internet fino a Marco Filoni, giornalista filosofo di indubbia fama.

Dopo lo shock iniziale (mi ha avvisato la collega amica Andrea Rényj, traduttrice dall’ungherese), convinta che fosse solo una righetta in un articolo ben più ampio sui soliti blogger noti (tra i quali ovviamente, di solito, io non ci sono mai), ho letto con mia enorme sorpresa che era proprio incentrato sulla sottoscritta.

Visitina sul blog: il numero dei visitatori era schizzato alle stelle. Caspita! 

Un po’ stordita, ho cambiato il pannolino al pupo, che nel frattempo… eh, be’, sì, aveva fatto la cacca, e sono corsa in edicola a comprare una copia di Repubblica, che leggo ormai sempre più spesso online, devo ammetterlo. Ce n’era rimasta solo una copia con il libro in omaggio, così mi sono immolata alla causa delle “Buone polpette”.

Be’, indovinate cosa si mangia oggi a pranzo? 

p.s.: non so cosa richieda il Galateo del web in questi casi, io però ringrazio sentitamente Marco Filoni per lo spazio dedicato al mio blog. Ogni sassolino o grossa pietra che può far smuovere un po’ le acque stagne del precariato editoriale dando voce a chi voce fa fatica ad averne è più che benvenuta.

Annunci

Informazioni su denisocka

La vita dura (ma non troppo) del collaboratore esterno (ma non troppo)
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Il picco

  1. Gaia Conventi ha detto:

    Clap clap clap! Applauso meritato!

  2. italiavistadalleuropa ha detto:

    Complimenti, ed in effetti è lì che ti ho scoperta. E ora ti leggerò regolarmente. Buon lavoro!

    • denisocka ha detto:

      Grazie mille! Ma poi a Roma al Quinto Stato ci sei andata? Ho letto un po’ di corsa sul tuo blog qualcosa… lì c’era anche una mia amica/collega di Rerepre.

      • italiavistadalleuropa ha detto:

        No purtroppo, tra figli e treno troppo caro ho rinunciato. Credo però che si debba insistere per diritti di cittadinanza diffusi. A presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...