Le conseguenze: Inps e amenità varie

Ieri, quando ho letto questa notizia mi sono subito saltati i nervi. Ho pensato: "Ma come, è così che pensano di risolvere il problema o è l'ennesima presa per i fondelli di chi è già spremuto come un limone?".
Per riassumere: gira la voce abbastanza sicura che per racimolare i 40 miliardi della manovra l'aliquota della gestione separata dell'Inps salirà dal 26,72% al 33,72%, ben 7 punti percentuali in più in un sol colpo, praticamente come gli assunti a tempo indeterminato (che per comodità chiamerò ATI). Faccio notare che quando ho iniziato a lavorare in editoria con un contratto cocopro (2004) l'aliquota era al 17% circa.

Dunque, analizziamo un po' la questione.
1) Se i cocopro, sulla carta, avrebbero indennità di maternità, malattia e degenza ospedaliera (cosa che non tutti sanno) queste non sono comunque uguali a quelle degli ATI, per due ragioni principali: diritti diversi, ad es: mesi limitati per la maternità, malattia pagata solo dal 4° giorno in avanti, ecc., e irregolarità delle registrazioni dell'estratto conto Inps.
Testimonianza della sottoscritta: l'anno scorso ho presentato la domanda per quattro day hospital, una è stata respinta per decorrenza dei tempi (presentata a 184 giorni invece che entro 180), le altre tre accettate. Abituata alla cifre irrisorie dei cocopro non mi sono subito accorta che c'era qualcosa che non andava. Ora ho scoperto che, siccome l'Inps registra con mesi, se non anni, di ritardo le cifre versate regolarmente dall'azienda nella gestione separata, quando calcolano le indennità (vanno a guardare solo le mensilità dei dodici mesi precedenti) utilizzano solo ciò che risulta al momento dall'estratto conto prevedenziale. Così ho ricevuto un indennizzo calcolato su 3 mesi invece che sui 12 realmente versati. Potrei presentare un'altra domanda di integrazione, peccato che in un anno il mio estratto conto non sia ancora stato aggiornato a dovere e fra poco scadranno di nuovo i tempi per far valere su tutti e tre i day hospital i miei diritti. Modi per sollecitare l'Inps l'utente singolo della gestione separata non ne ha.
Ora questa meraviglia si sta ripercuotendo anche sulla mia maternità che per le stesse ragioni non posso chiedere nell'immediato, dovrò tirare fino all'ultimo nella speranza che vengano registrati con maggior regolarità i miei versamenti. Altrimenti ciccia. Fortuna che sono sposata.
Partite Iva obbligate o meno non hanno nemmeno tutto questo sulla carta.

2) Se le partite iva reali, quelle per propria scelta, potrebbero in qualche modo, mercato permettendo (e non è il caso dell'editoria), adeguare un po' le tariffa agli aumenti Inps (almeno in via teorica), quelle obbligate monomandatarie e i cocopro per scelta altrui questa possibilità non ce l'hanno perché rischierebbero di essere sostituiti al primo rinnovo di contratto.
D'altra parte le partite iva reali hanno a carico tutto il 33% mentre per i cocopro i 2/3 sono a carico dell'azienda, che troverà il modo di sicuro, tramite l'abbassamento delle tariffe e i rinnovi mancati, di far fronte al problema. Capirò molte cose se dovesse avvenire davvero questo scossone…

Dunque, le conseguenze: Parificare l'aliquota fra collaboratori e ATI può invogliare a non abusare dei contratti atipici? Non credo proprio, si finirebbe solo per abbassare i compensi dei collaboratori per far fronte all'aumento inps non rinnovando i contratti odierni. Tanto si può fare e in ambienti come l'editoria c'è la fila…
La vera domanda a questo punto è: i precari e il popolo delle partite iva accetteranno senza dire niente anche questa vessazione?

Annunci

Informazioni su denisocka

La vita dura (ma non troppo) del collaboratore esterno (ma non troppo)
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...