Sempre meno anglista, sempre più russista

Sono passati ormai quasi sette anni dai miei inizi in editoria e mi fermo un attimo a riflettere su una cosa.
Io, specializzata in lingua e letteratura russa, mi stavo spostando sempre di più verso le traduzioni e le revisioni dall’inglese e mi definivo un’anglista di ritorno. In questo periodo, invece, ho in cantiere i seguenti lavori:

1. traduzione a lungo termine del super grandioso autore difficilissimo di cui devo ritradurre un’opera in una redazione inedita con capitoli in più e trama modificata: russo.
2. classico dell’Ottocento di cui seguo l’edizione e sto preparando gli apparati: russo.
3. classicone dell’Ottocento di cui dovrò rileggere le bozze a breve: russo.
4. revisione di narrativa, di un libro di un autore contemporaneo, in pieno svolgimento: russo.
5. probabile traduzione di narrativa contemporanea in programma: russo.
6. apparato di un classico del Novecento: inglese.

5 a 1: che abbia seminato bene e stia raccogliendo persino meglio? Che stia tornando a essere una russista a pieno titolo? O sarà solo una coincidenza?

Annunci

Informazioni su denisocka

La vita dura (ma non troppo) del collaboratore esterno (ma non troppo)
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Sempre meno anglista, sempre più russista

  1. utente anonimo ha detto:

    ciao denise,ho scovato questo blog che parla di editoria, magari ti interessa darci un'occhiatahttp://www.laveraeditoria.splinder.com/buona domenicaazzurropillin

  2. denisocka ha detto:

    @azzurropillin: grazie, ora ci do un'occhiata. 

  3. utente anonimo ha detto:

    Ciao,sono Andrea, ti ricordi che ti avevo scritto tempo fa a proposito de "Il biglietto stellato"? Nel giro di qualche giorno dovrei ultimare lettura approfondita e recensione. Mi piacerebbe integrare il tutto con una tua intervista, con qualche domanda a proposito della traduzione del libro e in generale del lavoro di traduzione e dell'editoria.Il sito dove la recensione/intervista verrebbe messa è: http://www.lankelot.euQui invece trovi l'elenco delle mie recensioni, tanto per farti un'idea:http://www.lankelot.eu/autori/andFammi pure sapere.ciaoandrea

  4. denisocka ha detto:

    @Andrea: uh, ma grazie, molto volentieri! Dimmi un po', come facciamo?

  5. utente anonimo ha detto:

    ti scrivo via splinder.

  6. utente anonimo ha detto:

    Ah, musica per le mie orecchie,  come vorrei fare il tuo lavoro! Io però lo farei col tedesco, lingua che adoro sopra tutte!LaStancaSylvie

  7. denisocka ha detto:

    @LaStancaSylvie: se parli di traduzione, io ti consiglierei di testarti prima magari con un corsicino di traduzione e capire davvero se sei portata prima di buttarti, anche continuando per un po' con il lavoro di adesso (che ovviamente dovresti cercare di fare con orari umani). Se invece ti riferisci alla redazione… getta la spugna, che è meglio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...