Uscito il libro infinito

Ebbene, torno dopo una decina di giorni di assenza molto ben giustificata, ve lo assicuro, e dedico questo post alla pubblicazione ormai avvenuta da più di un mese del “libro infinito”. Eccolo qui:


copertinaWTV


William T. Vollmann, Europe Central, tr. di Gianni Pannofino, Mondadori, 2010

Mi ha tenuta occupata oltre che nella revisione della traduzione (una traduzione molto ben fatta), nella continua ricerca di citazioni, di realia sovietici (pane per i miei denti!), nel tentativo di scoprire dove era con certezza realtà storica e dove finzione narrativa, nell’abnorme sforzo di salvare la ricchezza della lingua originaria nella versione in italiano, di preservare le costruzioni su doppi e tripli livelli (i miracoli non li faccio ancora), di rendere più che dignitosa la prima bozza di impaginato con i richiami interni di ben 1063 pagine (opera mia anche quella), di cui un centinaio di fonti discorsive che andavano rese uniformi, pur serbando la “follia sconclusionata” tipica di questo autore…

Insomma un lavoraccio tale che all’inizio quasi odiavo questo libro, molto lontano dal tipo di letteratura “lineare” che piace a me, tanto che con i primi correttori ci domandavamo a quanti lettori piacesse questo genere così complesso. Eppure, non so se per via del fatto che sono stata costretta a “osservarlo al microscopio”, alla fine ne ho compreso la grandezza e me ne sono affezionata. E sono felice di essere stata parte del meccanismo con cui è venuto alla luce in italiano.
Sono queste le occasioni che mi fanno capire perché stringo ancora così i denti pur di continuare a fare il lavoro che faccio.

Annunci

Informazioni su denisocka

La vita dura (ma non troppo) del collaboratore esterno (ma non troppo)
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Uscito il libro infinito

  1. utente anonimo ha detto:

    Complimenti! Ieri Piero Angela dalla Dandini ha detto una frase bellissima: fai il lavoro che ami e non lavorerai tutta la vita.Quindi va letto questo libro, mi par di capire …LaStancaSylvie

  2. denisocka ha detto:

    @LaStancaSylvie: Va letto tenendo però ben presente una cosa: non è un romanzo lineare con una trama da seguire. Sono Storia e finzione narrate in una serie di racconti con personaggi reali. è immaginifico, uno si deve immergere nelle varie scene e immagini, appunto, per poterlo apprezzare. E considerarne anche la ricerca di tipo storico e culturale. I lettori di WTV sanno a che tipo di letteratura mi riferisco. Io all'inizio lo capivo poco, poi ho iniziato ad apprezzarlo e alla fine me ne sono innamorata, delle parti impeccabili e di quelle imperfette.

  3. bpz ha detto:

    "delle parti impeccabili e di quelle imperfette": meglio non si sarebbe potuto dirlo, davvero [tutte le volte che sei lì su WTV, spesso di notte, prolungandoti nella lettura, e ci sono queste slavine di parole – quelle imperfette – che all'inizio ti facéan tedio e disperazione, e ora invece non puoi che dire Massì William, massì va bene, va bene… con affetto spropositato di amico, infine: verso un Amico che Ci Sta Provando, a capire qualcosa delle cose, delle Cose.

  4. denisocka ha detto:

    @bpz: benvenuto! Sì, sì, hai capito alla perfezione cosa intendevo. Prima hai come l'impressione che sia una specie di "sbrodolamento", dove la sintesi non la fa certamente da padrona, ma poi capisci che è una "ricerca", un tentativo di esplorare fatti, sentimenti, il ripetersi ossessivo, nella Storia con la S maiuscola e in quella individuale di ciascuno di noi, di errori e mostruosità, ma anche di buoni propositi, di vita da vivere… ecco, la Sindrome WTV sta colpendo anche me!

  5. bpz ha detto:

    errori mostruosità buoni propositi… e fallimenti, maledizione a lui! Grazie per il benvenuto; ma mi è piaciuta la coincidenza – Europe Central [tradotto] me lo hanno regalato 2 giorni fa – questo non l'avrei preso, in inglese, ché ho lì ancora metà dei 7sogni da leggere – la coincidenza di pescare una persona che ci ha messo direttamente le mani – stima! stima! Comunque stai attenta alla sindrome!, è pericolosissima. Ma più ne leggi, più accade questa cosa: che ogni nuovo libro bastano sempre meno pagine per Esserci Dentro…toh!, forse lo conosci, ma magari no: un articolo bellissimo sul magnum opus di WTV, e un bell'insight su che persona è…http://www.mcsweeneys.net/links/vollmannhistory/index.html

  6. denisocka ha detto:

    @bpz: grazie per il link, molto interessante. Nel nostro caso, parlo di EC, diciamo, che qualche complicazione c'è stata, ma non fino a quel punto.

  7. ElisinoB ha detto:

    Complimenti sinceri anche da parte mia, Denise!Un lavoro davvero mastodontico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...