Ragazzi, allegri!

Parlando con un paio di colleghi in mensa un paio di settimane fa, accennavo al fatto che negli anni Trenta (periodo in cui c’era Stalin) in Unione Sovietica si giravano musical.
“Musical staliniani? Ma ci prendi in giro?”

E ieri, cazzeggiando un po’ in internet, mi è rivenuto in mente che dovevo dimostrare di non raccontar balle, così ho cercato qualche filmato su YouTube da inviare ai miei colleghi.
E cerca che ti ricerca mi è venuto fuori anche QUESTO.

Leonid Utesov e Ljubov’ Orlova, parte della mia tesi di laurea sul jazz e la letteratura in Unione Sovietica…
Che ricordi!

Il tema principale di questo film, Veselie Rebjata (I ragazzi allegri), uno dei preferiti di Stalin, dice così:

Una canzone ci aiuta a vivere e ad amare,
come un’amica ci accompagna e ci guida,
e chi nella vita marcia con una canzone
non si perderà mai e in nessuna circostanza

Un po’ assurdo che uno debba imparare qualcosa da un musical staliniano, ma da oggi ho deciso di far mia questa canzone. Non smetterò mai di lamentarmi delle cose che non vanno, ma cercherò di essere positiva.
Che poi io ci riesca, quello è un altro paio di maniche.

E dopo questa colata di miele, torno a lavorare… anche di sabato, la consegna si avvicina!

Annunci

Informazioni su denisocka

La vita dura (ma non troppo) del collaboratore esterno (ma non troppo)
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Ragazzi, allegri!

  1. SyntheticKing ha detto:

    interessante.

    non avrei mai immaginato che stalin sapesse il significato della parola “musica”.
    era un adorabile orsacchiottone, oltre che un assassino indefesso!

  2. denisocka ha detto:

    Eh già! Sullo schermo la vita doveva essere allegra perché tutti si convincessero che lo fosse davvero anche nella realtà… mi ricorda qualcosa della nostra bella Italia (vedi televisione)… Che ci sia aria di dittatura?

  3. SyntheticKing ha detto:

    ecco, lo sapevo, cribbio!

    sei la solita comunista che vede dittature ovunque!

    ma cribbio! adesso ti faccio mandare gli squadristi che ti manganellano, così impari a parlare di dittature inesistenti!

  4. denisocka ha detto:

    Uè! Piano con gli insulti! O era un complimento? 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...