Al cinema Mexico

Pubblico volentieri sul mio blog il seguente comunicato stampa:

Il film è questo e sembra carino:
FUGA DAL CALL CENTER
… altro che Generazione Mille Euro… Puah!

Milano, 12 maggio 2009

MartePreca

Fuga dal call center e i martedì al Cinema Mexico dedicati ai precari

Martedì 12 Maggio, parte Martepreca, l´iniziativa che la Produzione di Fuga dal call center dedica ai lavoratori interinali, agli operatori di call center e a tutti coloro che appartengono al mondo del precariato.

Ogni martedì al Cinema Mexico (Via Savona, 57– Milano) in concomitanza alla proiezione delle ore 20 sarà data la possibilità a gruppi e associazioni legate alla precarietà di parlare della loro esperienza e confrontarsi con il pubblico in sala.

Il primo appuntamento è con Rerepre, un’associazione di redattori e altri lavoratori dell´industria editoriale che lavorano all´interno di case editrici, agenzie e studi editoriali con trattamenti contrattuali atipici simili. La rete dei redattori precari ha l´obiettivo di contrastare la precarietà permanente e rivendicare condizioni di vita e di lavoro più dignitose, con particolare interesse alla filiera dell´editoria, settore in cui il mercato del lavoro è totalmente deregolamentato e spesso caratterizzato da situazioni di vera e propria illegalità.

In occasione del Martepreca l´ingresso alla proiezione sarà ridotto per tutti (4€)
Fuga dal Call Center

Un film di Federico Rizzo

UNA COMMEDIA ROMANTICA INTRISA DI HUMOR NERO, DEDICATA AD UNA GENERAZIONE DI “EROI” CHE TENTA DI “FUGGIRE” DAL PRECARIATO.

Il film narra la vita e le vicende sentimentali di Gianfranco (Angelo Pisani) – giovane precario dei giorni nostri, catapultato dalla gioia di una laurea a pieni voti in vulcanologia direttamente in un call center – e della fidanzata Marzia (Isabella Tabarini), costretta a lavorare come centralinista in un telefono erotico per mantenersi agli studi. Nonostante l´entusiasmo e la buona volontà, la vita è dura, monotona e soprattutto terribilmente cara! Il precariato lavorativo finisce così per diventare anche precarietà dei sentimenti intaccando la sfera privata e affettiva dei protagonisti e rischiando di travolgere ogni cosa.

Produzione: Gagarin e Ardaco – Distribuzione: Orda D´oro Distribution – Fotografia: Luca Bigazzi – Interpreti principali: Angelo Pisani, Isabella Tabarini

Progetto sostenuto da: Camera Del Lavoro di Milano, Regione Lombardia, Provincia di Milano, Comune di Milano, Comune di Sesto San Giovanni, CGIL Lombardia

Annunci

Informazioni su denisocka

La vita dura (ma non troppo) del collaboratore esterno (ma non troppo)
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...